29 Novembre 2020,
 0

Siete tra quelli che in casa si sono ritrovati con aver installate delle vasche da bagno piccole? Non preoccupatevi, non siete gli unici e soprattutto è una cosa a cui si può rimediare, trasformando la vasca da bagno in una confortevole e sicura cabina doccia.

Ma come mai le vasche da bagno piccole sono così tante, da nord a sud dello Stivale? Scopriamolo insieme.

vasche da bagno piccole

Le vasche da bagno piccole erano utilizzate frequentemente negli anni Cinquanta e Sessanta, periodo in cui sono state costruite la maggior parte dei condomini e delle palazzine che si trovano nelle grandi città, Roma su tutte.

Il relax non era considerato fondamentale e si optava per la cosa più pratica ed economica da installare. Oggi, però, i tempi sono cambiati e le persone ricercano anche nella stanza da bagno confort, sicurezza e relax.

Proprio per questo, chi non ha la possibilità di ristrutturare interamente il bagno può optare per sostituire la vecchia vasca piccola con un nuovo e comodo box doccia, ottenendone anche diversi vantaggi.

Ma di quali vantaggi parliamo?

Trasformare la vasca in doccia: i vantaggi

La trasformazione della vasca da bagno in una cabina doccia presenta diversi pro. In primis, la sicurezza, soprattutto se in casa si trovano anziani o disabili: l’installazione di un box rende l’entrata e l’uscita dalla doccia molto più agevole rispetto alla vasca.

Secondo motivo, non meno importante, è l’opportunità di evitare gli sprechi. Infatti, utilizzare la doccia invece della vasca incide sul consumo d’acqua, riducendolo nettamente, con un impatto davvero positivo sull’ambiente circostante. Non male come cosa.

Questa riduzione degli sprechi, poi, si traduce nel terzo grande vantaggio del cambio vasca in doccia, ovvero la riduzione dei costi in bolletta dovuti appunto al minor consumo di acqua che in una sola parola si traduce in risparmio.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.