2 Aprile 2022,
 0

Sostituzione vasca con doccia detrazione 2022: quali sono i requisiti per accedere all’agevolazione fiscale? L’intervento è sempre detraibile?

A queste domande ha provato a rispondere brevemente ma con chiarezza lo staff di Tecnobad Sud, impresa specializzata nella trasformazione vasca in doccia nel Centro e Sud Italia.

Sostituzione vasca con doccia detrazione 2022

Come già detto in altri articoli pubblicati sul nostro blog, la sola trasformazione vasca in doccia non è considerato un intervento soggetto a detrazione in quanto rientra tra le attività di manutenzione ordinaria che non prevedono sgravi fiscali.

Infatti, la vasca da bagno e la doccia sono annoverati come appartenenti alla categoria sanitari, arredi che nel corso del tempo si possono usurare e per i quali sono previsti un mantenimento e una cura costanti.

Quindi la sostituzione vasca con doccia detrazione 2022 non sussiste, verrebbe da dire. Ma questa affermazione non è del tutto corretta. Ci sono, infatti, dei casi in cui è possibile detrarre il costo dell’intervento. Scopriamo insieme quali sono.

Quando la sostituzione vasca da bagno diventa un intervento detraibile

Abbiamo detto poco fa che la sola sostituzione della vasca in doccia rientra tra gli interventi di manutenzione ordinaria non soggetti a detrazione fiscale, in quanto tanto la vasca quanto la doccia rientrano nella categoria ‘sanitari’.

Quando, però, tale intervento rientra in una serie di attività più massicce, considerate di manutenzione straordinaria, allora il costo dell’intervento di cambio vasca in doccia può essere detratto.

Per capirci meglio, se un intervento di manutenzione ordinaria come la sostituzione della vasca in doccia viene effettuato nell’ambito di un intervento di manutenzione straordinaria, di ristrutturazione, di restauro o di risanamento conservativo, viene da questi assorbita ed è possibile detrarre anche tale spesa.

Rientrano in questa tipologia di interventi:

  • – il rifacimento delle tubature
  • – la creazione di un secondo bagno
  • – ridistribuzione degli spazi in casa.

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.