29 Marzo 2019,
 Off

La crescente domanda di passaggio da vasca a doccia roma ha contribuito nella Capitale, così come nelle altre parti di Italia, alla nascita di un numero molto alto di ditte specializzate nella trasformazione della vasca da bagno in box doccia.

Con il passare degli anni la tecnica si è affinata, la qualità dei materiali è aumentata e le imprese sono riuscite ad ottimizzare i tempi di installazione di una cabina doccia. In una giornata di lavoro, infatti, circa otto ore, è possibile sostituire la vecchia vasca con la nuova doccia, senza dover ricorrere ad ingenti opere murarie o necessità di piastrelle.

da vasca a doccia roma

Passare da vasca a doccia roma ha interessato, in particolare, alcune zone della Capitale, quelle in cui i condomini sono più datati e gli appartamenti sono stati costruiti tutti con la vasca da bagno.

da vasca a doccia roma nord

In questa area della Capitale, da vasca a doccia roma nord è stato un’attività molto praticata. I condomini risalgono agli anni Cinquanta e Sessanta, gli appartamenti sono abitati da anziani che hanno spesso problemi di mobilità oppure le case sono state acquistate da nuovi proprietari che se non hanno affrontato una ristrutturazione completa, hanno comunque preferito sostituire la vasca con la doccia.

da vasca a doccia roma sud

Tra le aree della città Eterna, quella sud rappresenta la zona in cui la trasformazione della vasca in doccia è stata praticata di meno, complici gli appartamenti di nuova fattura.

da vasca a doccia roma est

Per da vasca a doccia roma est vale lo stesso discorso della zona settentrionale della Capitale. Condomini datati, appartamenti abitati da anziani che hanno spesso problemi di mobilità, case acquistate da nuovi proprietari che se non hanno affrontato una ristrutturazione completa, ma hanno comunque preferito sostituire la vasca con la doccia.

da vasca a doccia roma ovest

Anche per da vasca a doccia roma ovest vale lo stesso discorso della zona settentrionale ed orientale della Capitale. Condomini datati, appartamenti abitati da anziani che hanno spesso problemi di mobilità, case acquistate da nuovi proprietari che se non hanno affrontato una ristrutturazione completa, ma hanno comunque preferito sostituire la vasca con la doccia.

Condividi su:

Comments are closed.