14 Aprile 2020,
 0

Come pulire il box doccia è una domanda che in molti si pongono, soprattutto in questo periodo in cui igienizzare le superfici è diventato di primaria importanza. Infatti, liberare da impurità e sostanze nocive gli ambienti consente di vivere molto più serenamente e in linea cin quelli che sono i suggerimenti e le accortezze indicati da medici e virologi.

In particolare, lo staff di Tecnobad Sud, impresa con sede operativa a Roma specializzata nella trasformazione vasca in doccia, ha stilato una breve guida su come pulire il box doccia ed evitare l’annidarsi di virus, batteri e calcare.

Come pulire il box doccia

Di seguito, i consigli dello staff di Tecnobad Sud su come pulire il box doccia in maniera efficace e sicura per tutta la famiglia in questo momento davvero particolare.

1. Usare detergenti a base di alcool o cloro

Anche se di solito sono sconsigliati perché possono provocare irritazioni, per pulire efficacemente il box e il piatto doccia possono essere utilizzati tanto disinfettanti a base alcolica, con percentuale di alcool  al 75%, quanto prodotti a base di cloro, comunemente noti come candeggina o varechina, entrambi ottimi per annientare virus e batteri.

2. Risciacquare le superfici abbondantemente con acqua calda

Utilizzati con le dovute precauzioni i detergenti sopracitati (guanti, occhiali, ecc.), è opportuno risciacquare le superfici con acqua calda al fine di eliminare anche i residui di detersivo che potrebbero provocare irritazioni sulla pelle di chi utilizza la doccia subito dopo che è stata pulita.

3. Effettuare la pulizia almeno una volta al giorno

L’ideale sarebbe igienizzare in questo modo box e piatto tutte le volte che viene utilizzata la doccia durante il giorno. Se tutte le volte diventa troppo, è bene effettuare la pulizia profonda almeno una volta al giorno, soprattutto se in casa si è in tanti.

Conclusione

Un consiglio: quando effettuate la pulizia del piatto e del box doccia con prodotti così aggressivi, ricordatevi sempre di farlo tenendo la finestra aperta in modo che l’ambiente possa arieggiarsi: ridurrete al minimo le possibilità di intossicarvi.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.